Cleo Fariselli da Clima . recensione di Andrea Lacarpia

Installation view
Photo: Marco Davolio

Cleo Fariselli da Clima

Recensione di Andrea Lacarpia

 

Entrando nello spazio espositivo, l’atmosfera che si coglie è da subito seduttiva e misteriosa, attivando una percezione rarefatta come per effetto di un incantesimo.
Il rapporto tra la vista e il tatto, uniti in una dimensione di mezzo tra il sonno e la veglia, sembra essere l’elemento focale dell’intera mostra.
Quelle che a prima vista sembrano teste scolpite solo abbozzate, ad un’osservazione ravvicinata rivelano la presenza plastica di innumerevoli dita, particolarmente dettagliate. L’artista ha realizzato queste sorprendenti sculture lavorando “in negativo”, scavando nell’argilla con gesti risoluti per poi riempire il vuoto con gesso ceramico dentistico, facendone quindi un calco. Ogni gesto corrisponde ad un particolare della testa, in una varietà che caratterizza diversamente ogni ritratto. La fisionomia del volto viene resa nella sua fisicità tattile, un “vedere con le mani” che diviene esercizio mnemonico.
Dal candore del gesso ceramico si passa ai colori dall’effetto marmorizzato dei due scudi realizzati con la cartapesta, che sembrano osservare il visitatore come due grandi occhi che proteggono ed ipnotizzano.
La seconda sala è connotata da grandi tendaggi, dal colore cangiante, che accolgono una serie di piccole teste capovolte dagli occhi socchiusi. Una testa più grande, posta su un basamento, ha gli occhi formati da fessure che convergono in una fessura unica, nella parte posteriore. La difficoltà del vedere attraverso i fori sembra suggerire un esercizio insieme fisico e di immaginazione, in cui il piano fisico incontra quello mentale grazie ad una limitazione.
Un’opera audio, realizzata da Federico Chiari e Patrizio Fariselli, e un testo scritto da Cleo Fariselli in veste di Calipso, accompagnano la visione dell’intera installazione, in una dimensione esotica e accogliente che stimola una percezione polisensoriale e trasporta nella dimensione del mito.

Installation view Photo: Marco Davolio
Installation view
Photo: Marco Davolio

 

Gran Papa VI 2016 dental ceramic plaster, clay’s sediments 29 x 34 x 31 cm Photo: Marco Davolio
Gran Papa VI
2016
dental ceramic plaster, clay’s sediments
29 x 34 x 31 cm
Photo: Marco Davolio

 

Gran Papa II 2016 dental ceramic plaster, clay’s sediments 20 x 35 x 28 cm Photo: Marco Davolio
Gran Papa II
2016
dental ceramic plaster, clay’s sediments
20 x 35 x 28 cm
Photo: Marco Davolio

 

Loko maka lua 2016 papier-mâché, watercolors, copper powder, epoxy resin, iron oxide 48 x 107 x 20 cm each Photo: Marco Davolio
Loko maka lua
2016
papier-mâché, watercolors, copper powder, epoxy resin, iron oxide
48 x 107 x 20 cm each
Photo: Marco Davolio

 

Installation view Photo: Marco Davolio
Installation view
Photo: Marco Davolio

 

Cleo 2016 polystyrene, dental ceramic plaster, iron oxide, acrylic color 16 x 33 x 24 cm Photo: Marco Davolio
Cleo
2016
polystyrene, dental ceramic plaster, iron oxide, acrylic color
16 x 33 x 24 cm
Photo: Marco Davolio

Cleo Fariselli – Calipso
Fino al 28 gennaio 2017
Clima – Via Alessandro Stradella, 5 Milano
www.climagallery.com