Spazio Radicchio. Intervista di Stefano Serusi

IMG_0994

 

IMG_0994

Spazio Radicchio è un progetto di Anteo Radovan e Petar Stanovic. La prima domanda che mi verrebbe da farvi è chi siete…

Il spazio radicchio é un progetto di Petar Stanovic, artista e ortolano, sviluppato in collaborazione con Anteo Radovan. Si tratta di una galleria situata all’interno della cassetta della frutta che viaggia insieme al banco nei vari mercati.

In cosa consiste Spazio Radicchio? si può definire una “presa di posizione”, come sembra emergere dal vostro sito?

Esporre delle opere d’arte in una cassetta della verdura sul banco di Petar, metteva in relazione coltura e cultura, che hanno una radice comune. Tutt’e due, dicevamo, sono importanti. Importante è nutrirsi ma anche, di pari passo, dare significato a noi e a quanto ci circonda. Piuttosto che nel centro, sotto i riflettori, questa ricerca di senso è più viva nelle zone periferiche. Subito abbiamo scartato l’idea di una scatola chiusa, pulita, bianca, una specie di white cube in miniatura. Doveva essere una cassetta aperta. Desideriamo uno sguardo largo, che entri in relazione con lo spazio attorno. Una cassetta usata, vissuta. Esporre su un banco della frutta di Campi Aperti significa entrare nel flusso continuo dell’esistenza. Per cinque martedì, fino a metà dicembre 2016 abbiamo chiamato ad esporre Cinzia Denevo, Filippo Falaguasta, Giulio Lachini e Federico Pagliarini, concludendo così il primo ciclo.

Quale è stata la reazione del pubblico, e come si è evoluta nel tempo?

La reazione del pubblico é stata positiva. Le persone che vengono fare la spesa vengono in un certo senso “costrette” a consumare anche l’opera che si trova sul banco e questo spesso porta a interessanti discussioni e dibattiti.

In che modo scegliete gli artisti?

Scegliamo artisti che hanno un lavoro che si presta a questo tipo di intervento. In questo momento stiamo preparando il programma per il nuovo ciclo di primavera. Questo’anno vorremo applicare alternanza dei nomi noti – giovani artisti.

https://spazioradicchio.wordpress.com/

IMG_0993

 

Dall’altro, opere di Cinzia Delnevo e Giulio Lacchini